La ragazza del treno.

Finalmente anche io ho letto “La ragazza del treno” di Paula Hawkins, che ha avuto un esordio eccezionale, piazzandosi ai primi posti nelle classifiche mondiali, partendo dall’America e dall’UK. Tutti ne parlano e io, giustamente, volevo capirne il motivo, provarlo sulla mia pelle. Così, ho deciso di acquistarlo, ma non avrei certo immaginato di finirlo in 5 ore!

la-ragazza-del-treno-paula-hopkins-piemme-recensione1

La scrittura è molto fluida, scorre veloce. Una lettura davvero piacevole. Non ci sono punti fermi, ostacoli, è tutto così scorrevole che neanche ci si accorge di star leggendo un libro di 300 pagine! La Hawkins non usa soltanto il punto di vista della protagonista Rachel, ma anche quello di Anna e Megan, le altre due donne importanti della storia.

Rachel ama i treni. Ogni mattina alle 8.04 prende il treno per Londra, e ogni sera alle 17.56 torna indietro. Durante i suoi viaggi vede sempre al di là del finestrino il civico 23, dove un tempo abitava con suo marito, ora ex-marito, Tom Watson. Lei lo ama ancora, o almeno così crede, per cui usa ancora il suo cognome. Lui l’ha tradita con una donna di nome Anna, con la quale ora vive nella stessa casa di sempre e con la quale ha avuto una bambina, Evie. Più in là, al civico 15, invece, vive quella che secondo Rachel è la coppia perfetta: Jason e Jess. Ha inventato i loro nomi, così come i loro passatempi e caratteri. Probabilmente è l’unica cosa che riesce davvero a ricordare, seppur di fantasia. Rachel è, infatti, un’alcolista. Ogni volta che beve, poi, subisce amnesie che non le fanno ricordare ciò che ha fatto. La sua vita procede monotona, finchè un giorno alla finestra vede una cosa che la lascia incredula. DA QUI IN POI SPOILER. Rachel vede “Jess” baciarsi sulla solita terrazza con un uomo che non è “Jason”. Dopo qualche giorno i giornali annunciano di una ragazza scomparsa proprio quella sera, una certa Megan, che è l’equivalente della sua Jess. Il marito Scott (Jason), è il primo sospettato. Ma questo perchè nessuno sa che Megan avesse un amante, per Rachel un possibile assassino a questo punto, siccome il corpo è stato ritrovato sepolto, e riportato a galla dalle piogge.

Dopo una serie di vicissitudini in cui Rachel si avvicina a Scott, e durante le quali comincia a credere che potrebbe essere anche lui l’assassino, la risposta viene fuori. La sera in cui Megan è stata uccisa, Rachel era lì, solo che avendo bevuto non poteva ricordare nulla. Megan non aveva solo un amante, bensì due. L’altro era Tom, l’ex-marito di Rachel. Megan aspettava un bambino da lui, Tom non voleva saperne. Avendolo minacciato di non scomparire mai più dalla sua vita, Tom la uccide. Rachel scopre tutto, e anche Anna, l’attuale moglie lo capisce. Tom sta per diventare nuovamente violento, stavolta con Rachel, e la vicenda potrebbe avere un finale funesto. Ma Rachel e Anna all’ultimo momento si alleano, e uccidono “per legittima difesa” Tom.

La bravura dell’autrice sta nel fatto che, per lo meno io, non avevo mai pensato a Tom. Addirittura, ho cominciato a pensare che l’assassino avrebbe potuto essere Anna, ma non Tom. L’unica cosa che non mi piace è come si è svolta la vicenda finale. Rachel si reca da Anna per fuggire insieme da Tom, senza chiamare le forze dell’ordine. Poi si ricorda che potrebbero esserle utili quando Tom comincia ad ammettere tutto e ad essere violento. Il tutto diventa surreale, perchè Tom sembra un perfetto pazzo, e neanche Rachel e Anna sembrano persone tanto normali. La verità è sconcertante, ma credo che avrebbe potuto darle un finale più degno di nota.

Nonostante questo il romanzo merita davvero, soprattutto se si pensa che è l’esordio della Hawkins, che fondamentalmente è una giornalista. Non vedo l’ora di vedere il film, che la Dreamworks ha già iniziato a produrre e che dovrebbe uscire ad ottobre. Staremo a vedere! Voi , intanto, avete letto il libro? Lasciate un commento qui sotto!

Ca 😉

12 commenti Aggiungi il tuo

  1. wwayne ha detto:

    Visto che condividiamo la passione per il thriller, ti consiglio caldamente questo splendido libro: http://www.fratinieditore.it/format.html. Mi ha tenuto incollato dalla prima all’ultima pagina.

    "Mi piace"

    1. Grazie per la dritta, non conoscevo questo titolo. Magari potrà essere una delle mie prossime letture! 😄

      "Mi piace"

      1. wwayne ha detto:

        Sono convinto che lo adoreresti anche tu. Grazie a te per la risposta! 🙂

        Piace a 1 persona

      2. Figurati è un piacere! 🙂

        Piace a 1 persona

  2. ElenaRigon ha detto:

    Letto anche io nell’arco di un paio di giorni. Sicuramente scorrevole, un po’ ripetitivo (se a pagina 8 non hai ancora capito che Rachel è un’alcolista non c’è problema, te lo ripete fino alla fine del libro).

    Intreccio carino ma molto lontano dai livelli dei gialli di Agata Christie…

    Piace a 1 persona

    1. Hai ragione da questo punto di vista, e secondo me meritava un finale un po’ diverso. Mi è un po’ scaduto sulla fine e su qualche dettaglio, ma nella sostanza va abbastanza bene… Sai ho sempre voluto leggere qualcosa di Agata Christie, perchè ne ho tanto sentito parlare, magari ci farò un pensiero! 🙂

      Piace a 1 persona

      1. wwayne ha detto:

        Leggi la raccolta di racconti “Parker Pyne indaga”: a mio giudizio è la cosa migliore che abbia mai scritto.

        Piace a 1 persona

      2. Grazie per il consiglio, sarà la prima cosa che leggerò allora 🙂

        Piace a 1 persona

      3. ElenaRigon ha detto:

        Se non hai mai letto nulla di suo devi proprio farlo… Piu che libri gialli sembrano cruciverba, hai tutti gli elementi in mano, é abilissima

        Piace a 1 persona

      4. Si ne ho sentito tanto parlare bene, li leggeró sicuramente e ti faró sapere 🙂

        Piace a 1 persona

  3. pollyy91 ha detto:

    Ciaoo 🙂 Concordo in pieno per quanto riguarda Tom, era davvero insospettabile. Ho iniziato a pensare a lui solo verso la fine del libro 😀 Io però penso che il finale della storia sia in linea con le caratteristiche del personaggio. Non poteva che essere un folle e un bugiardo per riuscire a circuire due donne e ad ucciderne un’altra 🙂 Concordo invece che Rachel è un pò stupida e l’idea di chiamare la polizia doveva venirle prima di andare a casa di Tom e Anna xD

    "Mi piace"

    1. Ma infatti certamente è in linea, però mi ero creato tantissime aspettative per un finale che alla fine è piuttosto nella norma. Nel senso, molti mi avevano parlato di un finale entusiasmante fuori dalle regole, invece un uomo che uccide l’amante incinta è piuttosto regolare purtroppo. Il problema è che io, qualsiasi storia legga, riesco sempre a prevedere le cose e mi perdo la sorpresa, sarà un mio difetto di fabbrica xD

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...